Al Dirigente

IIIª Ripartizione Tecnica

Urbanistica ed Edilizia Privata

Comune di Putignano

Via Roma 8

70017 Putignano

 

 

 

SPAZIO RISERVATO AL COMUNE

Protocollo

 

Vidimazioni

Diritti di segreteria

 

S.C.I.A. n.

Euro 51,65

versati con……….

Boll. n.

 

 

 

del

 

 

 

 

 

__l__ sottoscritt__

___________________________________________________________

 

C.F. /part. I.V.A.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

residente/sede

 

C.A.P.

 

Via/Piazza

 

civico

 

Tel.

 

Fax

 

e-mail

 

SEGNALA

–           di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento: __________________________

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

q       contestualmente alla data di presentazione all’ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A.,

q       nel giorno ____________,

presso l’immobile sito in Putignano alla via __________________________ piano __________

Dati catastali:          £ Catasto terreni              Foglio ____ Particella ______ Sub. ________

£ Catasto fabbricati          Foglio ____ Particella ______ Sub. ________

Destinazione d’uso ________________________________________ categoria ___________;

 

 

 

–           che la progettazione dei lavori è affidata a:

Cognome e nome _____________________________________________________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

C.F./part. I.V.A.

 

residente/sede _______________________________________ C.A.P.___________________

via/piazza _________________________________________________ civico ____________

tel. ___________________ fax ____________________ e-mail ________________________

Albo __________________________ Prov. _________________ N. ____________________

che sottoscrive per accettazione (timbro e firma) ____________________________________

–           che la direzione dei lavori è stata affidata a:

Cognome e nome _____________________________________________________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

C.F./part. I.V.A.

 

residente/sede _______________________________________ C.A.P.___________________

via/piazza _______________________________________________ civico ______________

tel. ___________________ fax ____________________ e-mail ________________________

Albo __________________________ Prov. _________________ N. ____________________

che sottoscrive per accettazione (timbro e firma) ____________________________________

–           che l’esecuzione delle opere è stata affidata a:

Denominazione _______________________________________________________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

C.F./part. I.V.A.

 

sede ________________________________________________ C.A.P.__________________

via/piazza _______________________________________________ civico ______________

tel. ___________________ fax ____________________ e-mail ________________________

Inscrizione __________________________________________________________________

che sottoscrive per accettazione (timbro e firma) ____________________________________

DICHIARA,

pertanto, in applicazione degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall’art. 76 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445,

–      di essere legittimato, in qualità di __________________________________, alla presentazione della S.C.I.A. -L. 07/08/1990, n. 241, art. 19-;

–      che l’immobile oggetto di intervento risulta legittimato dai seguenti atti amministrativi:

______________________________________________________________________________________________________________________________________________________ con destinazione d’uso __________________________________________________________;

–      che gli interventi previsti non ledono in alcun modo i diritti dei terzi;

–      di presentare, prima dell’inizio dei lavori, la seguente documentazione in ottemperanza all’art. 90 lett. c) co. 9 del d.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 succ. mod. dal d.Lgs. n. 106/2009:

  • attestazione di regolarità contributiva dell’impresa esecutrice dei lavori nelle modalità di seguito riportate, a seconda del caso che ricorre:

¨ lavoratore autonomo privo di personale operaio, ovvero imprese operanti nel settore “Metalmeccanico”: -certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A.; -dichiarazione della stessa impresa di non avere personale operaio, nelle forme di cui all’art. 46 del testo unico del DPR 28 dicembre 2000 n. 445; -D.U.R.C. aggiornato;

¨ impresa edile con dipendenti, iscritta alla Cassa Edile: -D.U.R.C. aggiornato e stampato su carta filigranata;

  • dichiarazione attestante l’avvenuta verifica della documentazione di cui alle lettere a) e b);
  • copia della notifica preliminare di cui all’art. 99;

–      che l’intervento:   ¨ non prevede la produzione di rifiuti inerti;

¨ prevede la produzione di rifiuti inerti e, pertanto, allega “Dichiarazione smaltimento rifiuti edili”;

–      che l’intervento:   ¨ non è subordinato alla corresponsione del contributo di costruzione di

cui all’art. 16 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i.;

¨ è subordinato alla corresponsione del contributo di costruzione di cui all’art. 16 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i., la cui somma è stata versata su C.C. postale n. 18325704, intestato a Comune di Putignano -Servizio Tesoreria Comunale-.

A dimostrazione di quanto sopra, allega alla presente attestazione di avvenuto versamento, e precisa che le somme versate sono state calcolate in via provvisoria salvo conguaglio che verrà richiesto dall’Amministrazione Comunale in seguito alle verifiche effettuate da parte della III Ripartizione Urbanistica.

–      di aver effettuato versamento dei diritti di segreteria su C.C. postale n. 18325704, intestato a Comune di Putignano -Servizio Tesoreria Comunale-, di cui si allega attestazione;

–      la regolarità formale e completezza della documentazione presentata;

–      che l’intervento edilizio non rientra nei casi di esclusione previsti dall’art. 19 co. 1 L. n. 241/1990 sostituito dall’art. 49 co. 4-bis della L. 122/2010;

–      il termine di fine lavori è fissato in tre anni, con l’obbligo, da parte del sottoscritto, di comunicare la data di ultimazione dei lavori.

 

 

Putignano __________________________

IL SEGNALATORE

________________________________

 

 

 

Ai sensi dell’art. 38, D.P.R. 445 del 28/12/2000, la dichiarazione è sottoscritta dall’interessato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritta e inviata unitamente a copia fotostatica, non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, all’ufficio competente.

 

Informativa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30/06/2003, n. 196:

i dati sopra riportati sono prescritti dalle disposizioni vigenti ai fini del procedimento per il quale sono richiesti e verranno utilizzati esclusivamente per tale scopo.

RELAZIONE DETTAGLIATA ASSEVERANTE LA CONFORMITA’ DELLE OPERE DA REALIZZARE AGLI STRUMENTI URBANISTICI APPROVATI E NON IN CONTRASTO CON QUELLI ADOTTATI ED AI REGOLAMENTI EDILIZI VIGENTI, NONCHE’ IL RISPETTO DELLE NORME DI SICUREZZA E DI QUELLE IGIENICO-SANITARIE.

 

__I__ sottoscritt__ _________________________________________________ inscritt__ all’Ordine/Collegio_____________________________________________________________

con studio in _________________________________________________________________

in qualità di tecnico incaricato, consapevole di assumere la qualità di persona esercente un esercizio di pubblica necessità ai sensi degli artt. 359 e 481 del Codice Penale,

DICHIARA,

ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445,

–           che l’intervento di cui alla presente Segnalazione Certificata di Inizio Attività comporta l’esecuzione delle seguenti opere (descrizione dettagliata delle opere) come graficizzate negli allegati elaborati progettuali:

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

–           che l’intervento edilizio non rientra nei casi di esclusione previsti dall’art. 19 co. 1 L. n. 241/1990 sostituito dall’art. 49 co. 4-bis della L. 122/2010;

–           che dette opere sono qualificabili come:

q         Manutenzione straordinaria (lettera b dell’art. 3 del D.P.R. 380/01 e succ. mod. e int.);

q         Restauro e risanamento conservativo (lettera c dell’art. 3 del D.P.R. 380/01 e succ. mod. e int.);

q         Ristrutturazione edilizia (lettera d dell’art. 3 del D.P.R. 380/01 e succ. mod. e int.);

q         Variante a permesso di costruire (co. 2 dell’art. 22 del D.P.R. 380/01 e succ. mod. e int.);

q         Installazione di manufatti leggeri, prefabbricati, strutture in genere su suolo privato atte a soddisfare esigenze meramente temporanee (punto 8.0 del Regolamento S.U.E.);

q         intervento pertinenziale che comporti la realizzazione di un volume inferiore al 20% del volume dell'edificio principale (punto 8.0 del Regolamento S.U.E.), come dimostra il prospetto di calcolo che si allega;

q         parcheggi pertinenziali art. 9 co. 1 L. 122/1989, come sostituito dall'art. 137 co. 3 del d.P.R. n. 380/01 e s.m.i. (punto 8.0 del Regolamento S.U.E.);

q         volumi tecnici aventi superficie non superiore al 2% della superficie utile dell'unità immobiliare (punto 8.0 del Regolamento S.U.E.), come dimostra il prospetto di calcolo che si allega;

q         Altro (specificare) ______________________________________________________.

–           che le opere da realizzare sono conformi agli Strumenti Urbanistici approvati e non in contrasto con quelli adottati ed ai Regolamenti edilizi vigenti, e rispettano le norme di sicurezza e di quelle igienico sanitarie vigenti;

–           che l’immobile interessato dagli interventi ricade, in zona omogenea di tipo £ A - £ B - £ C - £ D - £ E - £ F - £ altro: ________________________________ del vigente P.R.G.;

–           che la rappresentazione dello stato attuale, illustrata nella documentazione fotografica allegata e graficizzata negli elaborati progettuali, è conforme al titolo abilitativo ultimo rilasciato;

–           che le opere previste sono conformi:

  • agli strumenti urbanistici adottati ed approvati ed in salvaguardia;
  • al Regolamento Edilizio vigente;
  • al Regolamento Sportello Unico per l’Edilizia vigente;
  • al Regolamento di Igiene e Sanità Pubblica vigente;
  • rispettano i requisiti di cui all’art. 77, nonché dell’art. 82 del D.P.R. 380/01 e succ. mod. e int., nonché alla legge 13/89

–           che l’immobile non ricade in piani urbanistici attuativi vigenti o adottati;

–           che l’immobile ricade nel Piano urbanistico attuativo ___________________________;

–           che le opere a realizzarsi:

£ NON SONO soggette all’acquisizione dei pareri di competenza di organi/enti;

£ SONO soggette all’acquisizione dei pareri di competenza di organi/enti; pertanto, allega le dovute dichiarazioni sostitutive ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445;

–           £ che le opere previste NON COMPORTANO modifica degli impianti tecnologici;

–          che le opere previste:

£ sono soggette alla redazione del progetto, allegato alla presente, da parte di un professionista iscritto negli albi professionali secondo la specifica competenza tecnica richiesta, ai sensi dell’art. 5 del D.M. n. 37 del 22 gennaio 2008, in materia di installazione degli impianti all’interno degli edifici;

£ sono soggette alla redazione del progetto, allegato alla presente, da parte del responsabile tecnico dell’impresa installatrice, ai sensi dell’art. 7 del D.M. n. 37 del 22 gennaio 2008, in materia di installazione degli impianti all’interno degli edifici;

–           che le opere previste:

£ SONO soggette alla redazione del progetto ai sensi della legge 10/91 in materia di risparmio energetico, il quale, ai sensi dell’art. 28 L. 10/91, verrà presentato contestualmente alla segnalazione di inizio lavori;

£ NON SONO soggette alla redazione del progetto ai sensi della legge 10/91 in materia di risparmio energetico;

–           che:

£ NON SUSSISTONO impedimenti agli allacciamenti alle reti idriche e fognarie pubbliche;

£ SUSSISTONO impedimenti agli allacciamenti alle reti idriche e fognarie pubbliche; pertanto, si allegano le dovute dichiarazioni sostitutive ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, in materia igienico-sanitaria;

–           che l’immobile ricade secondo il PUTT/P regionale nell’ambito esteso _________________, e le opere NON SONO soggette al rilascio dell’Autorizzazione Paesaggistica di cui all’art. 5.01 delle N.T.A. del PUTT/P, come da relazione di asseveramento allegata alla presente segnalazione (nel caso in cui le opere sono soggette al rilascio dell’Autorizzazione Paesaggistica di cui all’art. 5.01 delle N.T.A. del PUTT/P, la realizzazione dell’intervento è subordinata al rilascio del Permesso di Costruire ai sensi dell’art. 10 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i.);

–           che in caso di costruzione, riparazione, rafforzamento e ampliamento, si impegna ad attenersi a quanto previsto dall’art. 93-“Denuncia dei lavori e presentazione dei progetti di costruzioni in zone sismiche”- del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i., atteso che il territorio di Putignano è stato classificato come zona sismica di III categoria dalla L.R. 20/00-O.P.C.M. 3274/03;

–           che l’intervento oggetto della presente S.C.I.A. è privo di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici, in quanto lo stesso ricade nel seguente elenco riportato Documento Tecnico allegato alla Deliberazione della Giunta Regionale Puglia 3 giugno 2010, n. 1309:

–         elenco “A1” punto £ 1 - £ 2 - £ 3 - £ 4;

–         elenco “A2” punto £ 1 - £ 2 - £ 3 - £ 4 - £ 5 - £ 6;

–           che in caso di nomina a “Responsabile del Lavori” -art. 89 co. 1 lett. c) del d.Lgs. n. 81/08 e succ. mod.-, si impegna a trasmettere, prima dell’inizio dei lavori, la seguente documentazione in ottemperanza all’art. 90 lett. c) co. 9 del d.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 succ. mod. dal d.Lgs. n. 106/2009:

  • attestazione di regolarità contributiva dell’impresa esecutrice dei lavori nelle modalità di seguito riportate, a seconda del caso che ricorre:

¨ lavoratore autonomo privo di personale operaio, ovvero imprese operanti nel settore “Metalmeccanico”: -certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A.; -dichiarazione della stessa impresa di non avere personale operaio, nelle forme di cui all’art. 46 del testo unico del DPR 28 dicembre 2000 n. 445; -D.U.R.C. aggiornato;

¨ impresa edile con dipendenti, iscritta alla Cassa Edile: -D.U.R.C. aggiornato e stampato su carta filigranata;

  • dichiarazione attestante l’avvenuta verifica della documentazione di cui alle lettere a) e b);
  • copia della notifica preliminare di cui all’art. 99;

–           che l’intervento non è subordinato alla corresponsione del contributo di costruzione di cui all’art. 16 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i.;

–           che l’intervento è subordinato alla corresponsione del contributo di costruzione di cui all’art. 16 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i., la cui somma è stata versata su C.C. postale n. 18325704, intestato a Comune di Putignano -Servizio Tesoreria Comunale-.

A dimostrazione di quanto sopra, allega alla presente attestazione di avvenuto versamento, e precisa che le somme versate sono state calcolate in via provvisoria salvo conguaglio che verrà richiesto dall’Amministrazione Comunale in seguito alle verifiche effettuate da parte della III Ripartizione Urbanistica.

–           che la presente segnalazione ha il termine di validità fissata in anni 3 dalla data di deposito della presente;

–           che si impegna a trasmettere contestualmente alla comunicazione di fine lavori il certificato di collaudo finale che attesti la conformità delle opere al progetto presentato;

–           di essere consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere e falsità negli atti, richiamate dall’art. 76 D.P.R. n. 445 del 28/12/2000.

 

Putignano __________________________

FIRMA DEL TECNICO

_________________________

 

 

 

 

 

Ai sensi dell’art. 38, D.P.R. 445 del 28/12/2000, la dichiarazione è sottoscritta dall’interessato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritta e inviata unitamente a copia fotostatica, non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, all’ufficio competente.

 

Informativa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30/06/2003, n. 196:

i dati sopra riportati sono prescritti dalle disposizioni vigenti ai fini del procedimento per il quale sono richiesti e verranno utilizzati esclusivamente per tale scopo.

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETA’

(Art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

Il/la sottoscritto/a ____________________________________________________________

(cognome)                                                               (nome)

nato a ______________________________________________ (_____) il _______________

(luogo)                                                                             (prov.)

residente a ____________________________ (_____) in via ___________________ n. ____

(luogo)                                     (prov.)                                    (indirizzo)

consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere e falsità negli atti, richiamate dall’art. 76 D.P.R. n. 445 del 28/12/2000,

DICHIARA

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

______________________

(luogo, data)

 

Il Dichiarante

 

____________________________________

 

 

 

 

Ai sensi dell’art. 38, D.P.R. 445 del 28/12/2000, la dichiarazione è sottoscritta dall’interessato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritta e inviata unitamente a copia fotostatica, non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, all’ufficio competente.

 

 

Informativa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30/06/2003, n. 196:

i dati sopra riportati sono prescritti dalle disposizioni vigenti ai fini del procedimento per il quale sono richiesti e verranno utilizzati esclusivamente per tale scopo.